Cos’è una PEC

Perché la PEC ha questo nome? Cos’è una PEC?

email pec
email pec

Per chi si chiede cos’è una PEC possiamo rispondere subito che la PEC è una e-mail con caratteristiche un po’ particolari. Una e-mail PEC ha infatti lo stesso valore legale di una tradizionale raccomandata A/R e cioè di una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno. Vedremo quindi il perché dell’acronimo PEC e il motivo del suo particolare valore ma anche le caratteristiche tecniche…

E-mail, un po’ di storia.

Sin da quando è nata l’e-mail, termine che sta per electronic mail, posta elettronica in italiano, si sono scambiati miliardi di messaggi e-mail. L’anno di nascita dell’e-mail è il 1971. La persona a cui si deve tale servizio internet è Ray Tomlinson. Via via si è richiesto a questo servizio la possibilità di essere certificata, cioè avere valore legale ed è così che si è arrivati alla PEC. Il servizio internet di e-mail si è arricchito comunque nel tempo di opzioni, basti pensare all’inserimento di file allegati.

Cos’è una PEC, perché tale nome.

L’acronimo di PEC, perché di questo si tratta, sta per Posta Elettronica Certificata. Per aprire un account di posta PEC non è possibile, come per l’e-mail tradizionale, iscriversi ad un provider qualsiasi ma solo presso provider che offrono tale servizio.

Il funzionamento di una PEC è basato su ricevute di inoltro e di ricezione. Di questo ultimo aspetto se ne preoccupa il provider che offre tale servizio.

In conclusione.

La PEC è praticamente uguale alla tradizionale e-mail ma possiede, come già detto, caratteristiche più evolute. I vantaggi di utilizzare servizi di posta elettronica certificata sono diversi anche se non li citeremo in questo articolo. L’invio di una PEC avviene in modalità sicura ed ha, come abbiamo già detto, ricevute di invio e di ricezione. Per queste caratteristiche la PEC va a sostituire le comunicazioni cartacee che, avendo valore legale, offrono l’opponibilità a terzi.

 

Cos’è una PECultima modifica: 2017-03-01T18:23:44+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment