Perché “144” è sinonimo di andare a letto?

Nel linguaggio usato dai ‘CB’, persone che usano la radio per comunicare fra di loro, esistono tante espressioni più o meno criptiche per esprimere alcuni concetti; per identificare questa serie di codici si parla infatti di ‘linguaggio CB’.
Tra ‘CB’, denominati così perché acronimo di ‘Citizen Band’ (banda cittadina operante su frequenza di 27 MHz), si usa spesso dire ‘vado in 144’ o ‘faccio 144’.
Vediamo quindi cosa significa e da dove deriva questa simpatica espressione…

Tra le tante sigle ed espressioni che fanno parte del colorito e simpatico linguaggio usato in frequenza dai ‘CB’ c’è quella, strana e priva di senso nell’immediato, che vede l’uso del numero ‘144’ per far capire che si sta andando a letto.
Per spiegare il perché si usi dire in tale maniera è utile spiegare cosa rappresenti questo numero.
Quando si usa ‘144’ si intende la frequenza radioamatoriale dei 144 MHz che ha una lunghezza d’onda pari a 2 metri; da qui, siccome un letto è lungo circa 2 metri, l’espressione ‘faccio 144’ o ‘vado in 144’ per indicare che si sta andando a letto.
Strano ma vero, questa è l’origine di uno dei ‘codici’ usati dai ‘CB’ e dai radioamatori per comunicare l’inizio del riposo pomeridiano o notturno… simpatico vero?

Perché “144” è sinonimo di andare a letto?ultima modifica: 2010-09-15T15:10:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment