Perché “essere una palla al piede”?

Già, perché si dice ‘essere una palla al piede‘ ad una persona? Il significato di questo modo di dire italiano è molto ma molto esplicito e infatti se qualcosa, o meglio, qualcuno è una palla al piede significa che è un ostacolo alla nostra personale libertà, vuol dire che è un freno alle nostre decisioni.

Che sia una situazione o una persona ad essere additata di rappresentare una palla al piede non importa, almeno per il nostro ‘perché’, ma ciò che ci interessa è sapere il motivo dell’uso di questa espressione…

Detto cosa significhi e in quali situazioni si usi l’espressione di ‘essere una palla al piede‘ ora vediamo il perché si utilizzi questo modo di dire.

L’essere una palla al piede è legato alla pratica di un tempo che imponeva ai detenuti di avere una sfera di ferro, una palla appunto, molto pesante legata al piede, meglio se diciamo alla caviglia, tramite una catena e una sorta di cavigliera robusta di materiale analogo.

E in effetti questo ‘accessorio’ è entrato nell’immaginario collettivo quando si pensa ad un detenuto, magari con la famosa maglia a strisce.

La palla al piede aveva la funzione di limitare, e di molto, la libertà di movimento del detenuto così da impedirgli o quantomeno scoraggiare quasiasi tentativo di fuga dal penitenziario o dal campo di lavoro.

Analogamente quindi alla palla al piede fino ad ora descritta come vincolo per un detenuto, l’essere una palla al piede significa l’essere un limite alla libertà di un individuo. 

Perché “essere una palla al piede”?ultima modifica: 2013-10-13T16:10:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment