Perché i nobili sono di “sangue blu”?

Quando si parla dei nobili si fa sempre riferimento all’espressione ‘sangue blu’, caratteristica che ovviamente non è reale – e scusate il gioco di parole – ma che comunque viene presa a sinonimo di questa categoria, fortunata o sfortunata, di persone.
Stabilito il sinonimo ora è tempo di spiegare il perché si associ il sangue blu alle persone di nobile stirpe…

Sembra che il dire ‘sangue blu’ riferendosi ad una persona nobile tanto da, come già anticipato, farlo essere un sinonimo è da attribuirsi all’aspetto ed alle abitudini dei nobili di un tempo.
Il tutto, l’origine di questa espressione, pare affondare le sue radici nel comportamento dei nobili d’un tempo che passavano le proprie giornate nei palazzi con dame e cortigiani e quindi uscendo molto poco.
Queste abitudini facevano sì che essi avessero la pelle di un colorito biancastro, cosa che quindi metteva in risalto le vene tanto da farle apparire scure e facendo immaginare il sangue di un colore simile al blu.
Per completezza d’informazione c’è da dire che pare vi siano altre motivazioni da addurre all’utilizzo dell’espressione ‘sangue blu’ come sinonimo di ‘nobile’.

Perché i nobili sono di “sangue blu”?ultima modifica: 2011-06-08T14:45:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment