Perché il kiwi è chiamato così?

Marrone e ‘peloso’ all’esterno, verde all’interno e con semi di colore nero; questi sono i colori del kiwi, frutto ormai divenuto comune sulle nostre tavole e dalle dimensioni simili a quelle di un mandarino.
Dietro al nome del kiwi vi è, molto probabilmente, un equivoco, deviamo perché…

Innanzitutto occorre premettere alcune cose prima di svelare il motivo del nome attribuito al frutto che risponde a quello scientifico di Actinidia chinensis.
La prima cosa è che la Nuova Zelanda ne è uno dei maggiori produttori al mondo e fin qui nulla di strano; la seconda è che sempre la Nuova Zelanda è la ‘patria’ di una specie volatile che risponde al nome comune di kiwi.
Nello specifico, aggiungiamo che tra i kiwi (uccelli) vi è il kiwi bruno, conosciuto col nome scientifico di Apteryx australis, e che esso ricorda la colorazione dell’omonimo frutto il quale, per tale motivo, sarebbe stato chiamato così.
A questo punto chiederete dove sia l’errore o l’equivoco di cui si parlava all’inizio dell’articolo.
Se tutto ciò corrispondesse al vero allora l’errore ci sarebbe perché, in virtù di quanto detto, forse si è pensato che il frutto del kiwi fosse originario della Nuova Zelanda con tutti gli annessi e connessi sull’attribuzione del simpatico nome.
Purtroppo però il kiwi (frutto) è originario del paese con la Grande Muraglia ovvero la Cina!

Perché il kiwi è chiamato così?ultima modifica: 2011-03-06T18:40:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment