Perché in acqua un corpo pesa meno?

Attenti a come siamo nel mantenere il ‘peso forma‘ gradiremmo tutti essere più ‘leggeri’, senza esagerare s’intende, magari quanto lo siamo o abbiamo la sensazione di esserlo mentre facciamo un bagno al mare o in piscina.

La sensazione di avere un minore peso corporeo, tipica di quando siamo immersi parzialmente o totalmente nell’acqua, è piacevole nonchè è legata alla fisica.

Quindi, perché in acqua un corpo pesa meno?

In realtà, la domanda così com’è posta ci può portare sulla ‘cattiva strada’ perché, anche in acqua, la nostra massa corporea risulta essere uguale a quando siamo fuori da questo liquido.

Vero è però che la sensazione di pesare di meno la avvertiamo nel primo caso quindi tocca rispolverare un po’ di fisica aprendo quindi il libro alla pagina dove viene recitato il ‘Principio di Archimede‘.

Il famoso Archimede enunciò un principio che, in sostanza, recita: ‘un corpo immerso in un fluido riceve una spinta dal basso verso l’alto pari al peso del volume del fluido spostato’.

Ciò significa che il nostro corpo, se immerso in un fluido (nel nostro caso l’acqua del mare), riceverà una spinta detta ‘forza di galleggiamento‘ od anche ‘spinta di Archimede‘ che contribuirà alla sensazione del sentirsi più ‘leggeri’ perché essa ci sposterà verso l’alto opponendo quindi una certa forza alla gravità la quale determina, oltre alla massa, il peso del nostro corpo.

Tale resistenza opposta alla gravità la decurterà e, se teniamo conto che il peso è uguale a massa per accelerazione (nel nostro caso peso = massa del corpo x accelerazione di gravità), allora capiremo perché in acqua – e nei fluidi più in generale – si pesa di meno.

Perché in acqua un corpo pesa meno?ultima modifica: 2013-03-27T15:30:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment