Perché in alcuni bagni c’è il gradino?

Amato da tanti, odiato da molti.
Che sia per puro design o per necessità, il famigerato gradino nel bagno suscita sempre un certo interesse e qualcuno si domanda il motivo della sua presenza.
Il gradino presente in un bagno può essere stato realizzato per due distinti motivi…

Il primo è un fattore puramente estetico che conferisce alla toilette un ‘movimento’ rompendo le linee, magari molto schematiche, che essa assume; un gradino infatti può essere una soluzione stilistica che suscita una visione diversa del bagno soprattutto se quest’ultimo è molto ampio.
Oltre a ciò vi è anche un secondo aspetto che è di carattere puramente tecnico.
Sappiamo che i vari elementi di un bagno (doccia, lavandino, bidet, ecc.) devono scaricare l’acqua tramite un tubo che verrà collegato alla colonna montante di scarico.
Per far ciò è necessaria una certa pendenza la quale può essere pregiudicata da una eccessiva lontananza del bagno dalla colonna di scarico.
Per ovviare a questo problema si crea un gradino che darà al bagno una quota maggiore al fine di aumentare la pendenza rispetto la colonna montante; se così non fosse potrebbe risultare che gli scarichi subirebbero degli intoppi.
Più lontano è il bagno dalla colonna di scarico, tanto più dovrà essere alto il gradino o, in alternativa, si dovrà optare per più d’uno.

Perché in alcuni bagni c’è il gradino?ultima modifica: 2010-07-12T17:45:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment