Perché in chimica si parla di “allotropia”?

Quando in chimica parliamo di ‘allotropia’ intendiamo la proprietà che possiede un elemento chimico di assumere diverse forme aventi differente reticolo cristallino o struttura molecolare; il termine ‘allotropia’ deriva dal greco e significa ‘altro modo’.
Le forme allotropiche si differiscono l’una dall’altra per struttura cristallina o molecolare e non per il diverso stato di aggregazione…

Un caso di allotropia molto conosciuto è dato dal carbonio (C), elemento chimico che ha numero atomico 12, che assume differente struttura nel diamante e nella grafite (comunemente usata nelle matite o come conduttore in apparati quali i telecomandi).
Anche le proprietà dei due prodotti del carbonio sono diversi: il diamante è il materiale più duro nella Scala di Mohs ed è un ottimo dielettrico (materiale isolante) mentre la grafite è un ottimo conduttore ed è molto ma molto meno dura.

Perché in chimica si parla di “allotropia”?ultima modifica: 2009-05-24T16:20:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment