Perché in italiano ci sono nomi concreti e astratti?

Nella grammatica italiana un’ultima distinzione tra i nomi comuni è data dalla suddivisone tra ‘nomi concreti’ e ‘nomi astratti’.
Questo per definire la categoria di sostantivi che indicano una cosa percepibile con i sensi o no anche se, teniamo a dirlo, la differenza tra queste due famiglie è abbastanza soggettiva.
Un esempio che indica la diversità tra queste due famiglie di nomi è: automobile (nome concreto) – sapere (nome astratto).

Perché in italiano ci sono nomi concreti e astratti?ultima modifica: 2009-06-23T15:03:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment