Perché le antenne hanno diversa lunghezza?

fisica,antenna,onda elettromagnetica,frequenza,lunghezza,radioamatoriUn’antenna èun dispositivo, un manufatto che permette di captare le onde elettromagnetiche irradiate nell’etere; ogni antenna è in grado però anche di trasmettere tali onde.
Che sia ricevente, trasmittente o entrambe, le antenne hanno lunghezze variabili a seconda di beh… servirebbe innanzitutto una infarinatura di fisica per cui continuate nella lettura dell’articolo al fine di conoscere la risposta alla domanda posta…

Per lunghezza d’onda (lambda) si intende la distanza percorsa dall’onda in un ‘periodo’, in fisica il periodo è quel tempo che l’onda emessa impiega nel compiere una oscillazione completa.
Per frequenza di un’onda si intende il numero di volte che quell’onda compie oscillazioni complete nell’unità di tempo (1 secondo).
La lunghezza d’onda viene espressa in metri (m) e la frequenza in Hz (Hertz) o multipli.
La lunghezza di un’antenna è in relazione alla frequenza d’onda, e quindi alla sua lunghezza, che deve captare o entro cui deve trasmettere.
Se si avesse quindi un’onda irradiata sui 27 MHz, che risulta avere una lunghezza d’onda pari a 11 metri circa, l’antenna relativa a questa frequenza dovrebbe essere lunga 5,5 metri ovvero 1/2 della lunghezza d’onda.
Se ciò è vero, per quanto riguarda il nostro esempio, l’antenna, detto in gergo tecnico, ‘risuonerà’ – sarà accordata – per la frequenza dei 27 MHz… e di questo ne sanno qualcosa i CB ed i radiamatori!

Perché le antenne hanno diversa lunghezza?ultima modifica: 2008-10-15T21:20:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment