Perché lo zafferano si chiama così?

Spezia dal sapore intenso e dal colore deciso, ricavata dall’omonima pianta con fiori violacei, questo è lo zafferano che è impiegato in molte ricette di cucina sulle quali primeggia il classico risotto allo zafferano e che oggi è oggetto di un nostro ‘perché’ in quanto ci chiediamo da dove derivi il nome con il quale viene chiamato…

La pianta dello zafferano (Crocus sativus) è quella che dà vita ad una delle più comuni ed amate spezie il cui colore è il giallo intenso.
Il termine di ‘zafferano’ è in stretta connessione, a quanto sembra, proprio con il colore caratteristico che possiede perché esso deriva dalla cultura araba nella quale il vocabolo che lo definisce, peraltro abbastanza foneticamente simile a quello usato in italiano, significa ‘giallo’.
La spezia, antichissima, che si ricava dalla pianta appartenente alla famiglia delle Iridacee, conferisce gusto e colore ai numerosi piatti nei quali è impiegata: risotto allo zafferano, penne in cartoccio allo zafferano, cuscus, arancini di riso e tante altre ancora.

Perché lo zafferano si chiama così?ultima modifica: 2010-11-05T18:02:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment