Perché nella grammatica italiana alcuni nomi si dicono “derivati”?

La grammatica italiana annovera i cosiddetti ‘nomi derivati’; essi sono sostantivi che derivano, appunto, da nomi primitivi ai quali si aggiungono dei prefissi o suffissi che ne modificano il significato del nome originario…

Alcuni esempi di nomi primitivi e derivati sono:

  • Pazienza (p) – Im-pazienza (d);
  • Farmacia (p) – Farmaci-sta (d);
  • Latte (p) – Latte-ria (d);
Perché nella grammatica italiana alcuni nomi si dicono “derivati”?ultima modifica: 2008-12-08T19:27:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment