Perché “quando il gatto non c’è i topi ballano”?

Il proverbio italiano più conosciuto che ha per oggetto animali quali gatti e topi è quello che recita: ‘quando il gatto non c’è i topi ballano’.
Viene pronunciato sempre per descrivere una situazione particolare nella quale si genera un po’ di confusione…

Il proverbio è teso ad indicare le situazioni nelle quali qualcuno si permette di fare ciò che, al contrario, non farebbe se colui che comanda è presente.
Di solito lo si usa in famiglia nei confronti dei figli che, quando papà e mamma non ci sono, si comportano in maniera più chiassosa.

Perché “quando il gatto non c’è i topi ballano”?ultima modifica: 2009-12-16T16:30:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment