Perché si usa toccare ferro?

Tante le credenze popolari sulla sfortina, jella, sfiga come la si vuole chiamare ed altrettanti i possibili ‘rimedi’ per neutralizzarla; sì, c’è chi crede e chi – al contrario – assolutamente non ci crede ma c’è anche una folta schiera di persone che sono ‘moderati’ che comunque ci credono poco e quindi stanno un po’ di là e un po’ di qua.

In ogni caso è giusto tentare di dare una spiegazione al perché si usi toccare ferro in talune situazioni…

Come spesso accade per quanto riguarda i gesti scaramantici ed anche ciò che li evoca, quindi la superstizione, il perché si assumano comportamenti tipo toccare un oggetto in ferro e similari, proviene da molto lontano e, in alcuni casi, si perde nella notte dei tempi.

Talvolta a ciò si aggiunge il rapporto che l’uomo ha avuto con la sfera rigurdante la magia e l’alchimia.

E infatti sembra che il toccare ferro per cancellare ciò che ci sembra essere qualcosa legato all’ambito del portare sfortuna sia appunto strettamente connesso al ferro ed alla valenza che in tempi antichissimi si dava a tale materiale.

Il ferro veniva ritenuto magico forse perché materiale estremamente restistente o magari perché estratto dalla ‘madre Terra’, non se ne conosce esattamente il vero perché ma una cosa è certa: a distanza di millenni è ancora ritenuto un giusto rimedio contro il malocchio ed amenità varie!

Perché si usa toccare ferro?ultima modifica: 2013-02-03T15:30:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment