Riassunti Promessi sposi – trentaseiesimo capitolo

I Promessi Sposi – riassunto capitolo 36.

Nel trentaseiesimo capitolo de I Promessi sposi, romanzo di Alessandro Manzoni che narra le vicende di Renzo e Lucia, accade che Renzo è impegnato a ritrovare Lucia nel lazzaretto e quando finalmente riesce a trovarla però c’è il problema del voto di Lucia, quel voto fatto dalla ragazza alla Madonna, voto fatto quando Lucia Mondella era tenuta prigioniera nel castello dell’Innominato – vedi capitolo XXI. A questo punto è fondamentale padre Cristoforo che scioglierà il voto fatto da Lucia la quale lascia quel luogo di dolore e sofferenza qual è il lazzaretto.

La vita di don Rodrigo turba l’animo di Renzo che si incammina, come suggeritogli da padre Cristoforo, verso la cappella del lazzaretto da dove si diparte la processione dei convalescenti, coloro i quali guariti dalla peste, si apprestano a lasciare quel luogo di dolore per trascorrere la quarantena nelle proprie case.

Alla ricerca di Lucia.

Il giovane spera di trovare fra quelle persone la sua amata, Lucia, per cui guarda attentamente ognuna di esse e, nel contempo, ascolta la predica di padre Felice che esorta tutti a ringraziare il Signore e ad iniziare una vita aperta alla solidarietà.

Fra i convalescenti Renzo non trova però Lucia per cui, allontanatosi da lì, entra nel recinto delle donne non prima di aver rivolto a Dio una confusa ma intensa preghiera. Per non essere cacciato via da quel luogo, si lega alla caviglia il campanello di un apparitore – colui che annuncia l’arrivo del carro dei monatti – sicché un commissario gli dà un incarico.

Renzo vede Lucia.

Renzo annuisce ma subito pensa bene di levarsi quel campanello e quando lo fa, appoggiandosi alle assi di una capanna, sente la voce di Lucia; a questo punto Renzo guarda dentro e la vede, ella sta guarendo dalla peste.

Lucia, nel vedere Renzo, si commuove e subito gli parla del suo voto – quello fatto nel castello dell’Innominato, voto che era incentrato a rinunciare a Renzo pur di essere liberata. Il giovane consiglia a Lucia di parlarne con padre Cristoforo che, con la sua autorità, la scioglie dal voto, poi esorta i giovani ad amarsi sempre e regala loro il pane del perdono – che lui aveva ricevuto dal fratello dell’uomo che, in gioventù, aveva ucciso.

Lucia però non va via dal lazzaretto da sola né va via subito. Ella infatti vuole attendere che la mercantessa, la donna che le ha fatto da madre nel lazzaretto, sia in condizioni di lasciare quel terribile posto. Quando ciò si verifica, padre Cristoforo benedice anche lei e saluta tutti per sempre.

 

Riassunti Promessi sposi – trentaseiesimo capitoloultima modifica: 2012-04-10T18:00:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment