Stirare camicie

Come stirare una camicia? Stirare le camicie, come si sa, non è una cosa che piace e non è una impresa semplice, specialmente se si tratta di stirarle bene perché la stiratura di questo capo d’abbigliamento – o di moda – è particolarmente difficile anzi, diciamo pure che la stiratura di una camicia è – a detta di molti – una operazione odiosa ma, per quanto sia un vero e proprio fastidio – va fatta!

C’è quindi chi si inventa stratagemmi più o meno credibili ed efficaci per stirare bene una camicia: alcuni tentano di non usare la centrifuga della lavatrice quando si tratta di lavare le camicie al fine di ridurre lo ‘stropicciamento’ delle stesse, altri preferiscono il lavaggio a mano così da effettuare un lavaggio più delicato… 

Insomma, di rimedi e trucchi per la stiratura delle camicie, compresa la fase di lavaggio, ve ne sono tantissimi e sempre più spesso troviamo persone che – per quanti ve ne siano – hanno difficoltà con lo stirare.

Sembra che, a parte i trucchi, per stirare bene una camicia bisogna osservare una sorta di disciplinare, una procedura standard che ha per oggetto la priorità di stiratura dei diversi elementi che compongono le camicie.

Il metodo per stirare una camicia a cui facciamo riferimento prevede che venga stirato dapprima il collo della camicia, poi i polsini per passare a stirare la parte relativa alle spalle; fatto questo si procede con la stiratura delle due maniche.

Avendo quindi stirato gli elementi della camicia che abbiamo descritto, si passa a stirare la parte anteriore e posteriore.

Questo ordine di stiratura sembra riduca il tempo e gli errori per ogni capo che dobbiamo stirare e pare che procedere rigorosamente come descritto faccia divenire lo stirare camicie un gioco da ragazzi… o quasi! 

Stirare camicieultima modifica: 2013-05-19T12:00:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment