Tasse, tasse e ancora tasse…

Ad oggi siamo sempre alle prese con le tasse da pagare infatti, tra tasse automobilistiche, tassa sui rifiuti, tasse universitarie e chi più ne ha più ne metta, si esce davvero pazzi ma se le tasse non sono viste bene da parte di chi le deve pagare allora basta volgere lo sguardo alla storia per scovare alcune tasse che, ad oggi, sembrerebbero assurde!

Per esempio, qualche tempo fa in Francia…

Durante il regno di Luigi XV, re di Francia dal 1715 al 1774, vi era un ministro delle Finanze del quale abbiamo già parlato nell’articolo ‘Perché si dice silhouette?‘ ovvero Etienne de Silhouette il quale, per portare avanti una politica economica di rigore, operò dei tagli alla spesa pubblica e introdusse nuove tasse, una delle quali fu la tassa sulle finestre, sui balconi e sulle porte.

Una tassa curiosa sicuramente che era volta a colpire chi avesse tali serramenti nelle proprietà immobiliari ed essa si concretizzò col concetto che voleva le porte, le finestre ed i balconi – questi ultimi intesi come portefinestre – come simboli e sinonimi di agiatezza… strano ma vero!

Tasse, tasse e ancora tasse…ultima modifica: 2011-12-30T23:05:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment