Tentacoli del polpo

Curiosità sui tentacoli del polpo.

Altra curiosità dal mondo marino che è legata al numero di tentacoli del polpo. Mollusco cefalopode senza conchiglia dalla capacità di mimetizzazione assai elevata che lo rende poco visibile su fondali e scogli.

Il polpo possiede ben 8 tentacoli e questo animale invertebrato li usa bene allorquando deve muoversi ma anche quando, ovviamente, deve catturare e/o toccare qualcosa…

Tentacoli del polpo.

I tentacoli del polpo sono provvisti di una doppia fila di ventose, quindi due per ciascun tentacolo. I tentacoli possono arrivare a lunghezze notevoli infatti si parla anche di grandezze tentacolari nell’ordine di 3 metri.

Per effetto delle ventose presenti nei tentacoli del polpo in misura di doppia fila, il mollusco cefalopode riesce ad attaccarsi alle superfici, a qualsiasi. Questo avviene quando un tentacolo “urta” un oggetto e le ventose fanno il resto.

Nome scientifico.

Ricordiamo il nome scientifico del polpo comune che è Octopus vulgaris aggiungendo che nel genere Octopus rientrano numerose specie. Il polpo abita gli oceani come i mari ed è diffuso praticamente in tutti anche se non vive al di sotto dei 200 metri di profondità.

Un errore molto comune.

Tantissime volte si sente definire il polpo col termine di polipo. Cosa più sbagliata non c’é… Beh non esageriamo! Sicuramente cose peggiori ce ne stanno ma comunque è sbagliato. Infatti i tentacoli del polpo “rabbrividiscono” se per definire il loro legittimo proprietario usiamo il termine di “polipo”.

Il polipo infatti è un animale acquatico “dai tanti piedi”. Questo infatti il significato di “polipo” in greco.

 

Tentacoli del polpoultima modifica: 2014-01-21T17:25:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment