Perché il nome di San Bernardo?

Se pensiamo ad un cane di razza San Bernardo o Sanbernardo, come molte volte si usa scrivere, lo immaginiamo subito sulla neve e con la mitica ed intramontabile botticella o borraccia di legno al collo mentre si muove a velocità ed il lungo pelo si agita sinuosamente.

Immaginario collettivo a parte, vediamo qualche informazione sul San Bernardo e soprattutto sveliamo il perché di tale nome, continuate pertanto nel leggere… 

In origine fu il ‘Mastino delle Alpi’ come è stato scritto nell’articolo ‘San Bernardo, mastino delle Alpi‘ che vi invitiamo a leggere; il San Bernardo è ovviamente un mammifero e, ovviamente, è un cane di taglia grande infatti da adulto può arrivare a pesare anche 100 kg e raggiungere un’altezza di ben 90 centimetri al garrese.

Il San Bernardo, Gran San Bernardo, Mastino delle Alpi o come lo si preferisca chiamare, è un molossoide, possiede una struttura fisica molto pronunciata e lo si può trovare sia a pelo corto che a pelo lungo, sia a pelo liscio che a pelo ruvido.

La razza canina dei San Bernardo o, anche detta, Cane di San Bernardo, affonda le proprie origini nella storia infatti è una razza molto antica: si crede che essa abbia avuto origine almeno nel XII secolo per mano di persone provenienti dalla Svizzera e che l’allevamento del San Bernardo fu portato avanti dai monaci.

Vediamo ora perché San Bernardo: il nome della razza canina in questione proviene dal Passo del Gran San Bernardo o Colle del Gran San Bernardo, valico alpino tra l’Italia e la Svizzera, e precisamente da un rifugio posto sulle Alpi, vicino al Passo citato, dove i cani appartenenti a questa razza – Mastini delle Alpi – erano impiegati nell’importante compito di soccorso alpino.

Perché il nome di San Bernardo?ultima modifica: 2012-07-21T16:03:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment