Perché la Piazza Rossa di Mosca si chiama così?

Discutere sul perché la Piazza Rossa, uno dei simboli della città di Mosca e della Russia, si chiami così sembrerebbe facile e dall’esito quantomai scontato perché le tonalità del rosso, colore predominante degli edifici che insistono in essa, non sono state d’ispirazione al nome di questa importante piazza bensì c’è dell’altro.
Infatti la Piazza Rossa, che si estende su un’area che supera i 7.000 metri quadrati, si chiama così per un altro motivo…

Tutti i fabbricati che si affacciano sulla Piazza Rossa sono importantissimi e di notevole interesse storico, artistico, culturale, turistico e migliaia di persone in visita nella capitale della Russia, ogni anno, affollano questa importante area.
Sicuramente quando si pensa alla Piazza Rossa di Mosca la nostra immaginazione è rivolta alla splendida Cattedrale di San Basilio, risalente alla prima metà del XVI secolo, e alle sue cupole a cipolla ma anche al Mausoleo di Lenin (1930), al Cremlino (residenza del Presidente russo e patrimonio dell’umanità UNESCO dal 1990) nonché l’imponente torre, detta ‘Torre dello Zar’, che è incastonata nella cinta muraria del palazzo presidenziale.
Il colore predominante, come già detto, è il rosso nella tonalità che definiremmo ‘rosso mattone’ ma il nome della piazza, luogo delle manifestazioni militari dell’ex Unione Sovietica che celebravano l’anniversario della Rivoluzione d’Ottobre, è da attribuire all’indiscutibile splendore che la caratterizza poiché il corrispondente vocabolo russo è teso a definirla ‘bella’.

Perché la Piazza Rossa di Mosca si chiama così?ultima modifica: 2010-02-14T17:14:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment