Origine degli stivali

Gli stivali sono un tipo di calzature prettamente femminili e la moda ne sforna ogni anno di diversi per modelli, colori, disegno: invernali, estivi, col tacco e senza, in pelle, lucidi, provvisti di lacci e così via.
Negli ultimi anni c’è stato un vero ‘boom’ di questo prodotto ma vediamo da dove hanno avuto origine e per quale scopo…

Simbolo di femminilità, vera e propria passione per le donne, gli stivali sono delle calzature che nascono, contrariamente a quanto si possa pensare ai nostri giorni, come calzatura robusta e duratura per l’universo maschile che aveva bisogno di sì fatti prodotti per proteggersi le gambe in ambienti lavorativi estremi.
Per quanto riguarda le donne, gli stivali non furono indossati dal ‘gentil sesso’ se non dal Medioevo, periodo storico durante il quale gli stivali facevano parte dell’abbigliamento adatto all’equitazione.
Sempre parlando di stivali dedicati alle donne, dal Medioevo questo tipo di calzatura subì tante evoluzioni per arrivare agli anni ’50-’60 durante i quali gli stivali vengono dotati di tacchi alti e di dimensioni maggiori tanto ad arrivare fin sopra le ginocchia per coprire ciò che le prime minigonne stavano scoprendo!

Origine degli stivaliultima modifica: 2011-02-25T11:50:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment