Perché è famoso Agamennone?

Agamennone, figura di spicco della mitologia greca, è divenuto famoso perché guidò la spedizione dei principi greci contro i Troiani al fine di vendicare il rapimento di Elena, moglie di Menelao (suo fratello).
Prima di partire per la suddetta spedizione, Agamennone sacrificò alla dea Artemide la figlia Ifigenìa che, insieme ad Elettra, Crisotemi e Oreste (l’unico maschio), aveva avuto da Clitennestra…

Tale sacrificio provocò naturalmente le ire di Clitennestra che pensò di vendicarsi del marito e così si unì a Egisto (cugino di Agamennone).
Finita la guerra di Troia, Agamennone ritornò in patria e fu ucciso dai due amanti i quali avevano deciso di uccidere anche tutti i discendenti di Agamennone tranne le due figlie, Elettra e Crisotemi, ritenute non pericolose per loro.
Ma Oreste, nascosto dalla nutrice, sfuggì alla ferocia di Clitennestra ed Egisto ancora bambino e, quando crebbe, insieme al suo amico Pilade, si recò sulla tomba del padre e vi depose una ciocca di capelli.
La sorella Elettra riconobbe la ciocca di capelli molto simile alla sua e capì che Oreste era tornato.
I due fratelli si incontrarono e decisero di vendicarsi della madre uccidendo lei e il suo amante.

Perché è famoso Agamennone?ultima modifica: 2009-08-12T19:05:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment