Perché si dice “essere al settimo cielo”?

Se siamo felici per qualcosa, un desiderio avverato o un progetto ben riuscito, si è soliti dire di ‘essere al settimo cielo’.
Questo è uno dei modi di dire più comuni in italiano e talvolta viene usato anche rivolgendosi a qualcun altro per descriverne la propria felicità.
L’origine di questa espressione non è recente ma deriva da una convinzione non propriamente contemporanea, vediamo quindi da dove ha origine…

Il tutto nasce dal Medioevo, periodo nel quale si aveva la convinzione che esistessero ben sette cieli e che essi costituissero l’intero universo.
Da questo deriverebbe l’espressione ‘essere al settimo cielo’ per indicare la sensazione meravigliosa data dall’estrema felicità: al di sopra del settimo cielo medioevale non vi è più nulla e tutto è al di sotto di esso, proprio come quando si è felici.

Perché si dice “essere al settimo cielo”?ultima modifica: 2010-07-25T17:01:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment