Qualcosa di (molto) personale

Grande notizia, udite udite…

Oggi parliamo di copyright e lo facciamo annunciando a voi tutti che Mille Perché… il blog! va così tanto alla grande che alcuni dei nostri visitatori hanno pensato di farci cosa gradita copiando di sana pianta un bel po’ di articoli!
E siccome hanno sprecato tutte le loro immense energie nel fare un ‘copia e incolla‘, non potevano di certo sprecarne ancora scrivendo da dove proveniva il testo!
Questa cosa non può che renderci orgogliosi, perché significa che questi signori hanno ritenuto valido il nostro lavoro tanto da ‘farlo proprio’…

In ogni caso, con nostro sommo rammarico, ci siamo già attivati per tutelare la proprietà intellettuale nelle sedi opportune perché proviamo amarezza nel vedere vere e proprie fotocopie, mancanti, peraltro, dei dovuti riconoscimenti dell’opera.
Amarezza che è grande, forse quanto la delusione per tali comportamenti scorretti ed illegali.
In molti hanno chiesto perché non scrivere più contenuti… la risposta è semplice: non copiamo, non rubiamo, non ci appropriamo di ciò che non è nostro.
Se così facessimo sarebbe un’offesa a chi, come noi, tenta di dare qualcosa di ‘vero’, ma ancora peggio sarebbe come offendere i visitatori del blog, propinando loro qualcosa che non abbiamo scritto noi.

Pertanto, a costo di pubblicare meno, non rinnegheremo mai ciò in cui crediamo fermamente: l’onestà.
Probabilmente ciò non porta a scalare le vette, a far ‘volare’ il contatore ma ci permette di essere soddisfatti del nostro operato e di continuare a testa alta nei nostri confronti e, soprattutto, nei confronti degli altri.
Tale filosofia ci permette altresì d’individuare le copie con un minimo sforzo perché, senza ombra di dubbio, conosciamo benissimo ciò che è nostro, visto che ogni articolo passa dall’idea alla carta e da questa alla rete.

Partendo dal presupposto che i nostri articoli sono originali, invitiamo i ‘3 moschettieri’ – che ben presto avranno notizie di noi, ricambiando così la ‘gentilezza’ dimostrata nei nostri confronti – di smetterla di copiare il nostro lavoro e di rimuovere immediatamente ciò che loro non è.

In ogni caso assicuriamo di tenervi aggiornati circa gli sviluppi (folkloristici e soprattutto legali) della situazione, facendovi conoscere uno per uno questi ‘luminari’, cosicché voi, gentili amici, potrete visitare le pagine dove risiedono i loro (nostri) contenuti e tirare le dovute somme!

Per concludere il discorso, temporaneamente s’intende, vi lasciamo una massima del mondo latino: risus abundat in ore stultorum…
Andrebbe tradotta ‘il riso abbonda sulla bocca degli stolti’, ma per oggi facciamo uno strappo alla regola: ora che avete riso voi (della pochezza dei vostri comportamenti), permettete che a ridere iniziamo noi!

Qualcosa di (molto) personaleultima modifica: 2009-08-03T13:34:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share
9 Comments

Add a Comment