Perché si dice “luna di miele”?

La luna di miele rappresenta il periodo in cui i novelli sposi effettuano il tanto sognato viaggio di nozze e tale modo di dire è, per noi, divenuto una consuetudine, un naturale ‘avvenimento’ che è successivo alla cerimonia nuziale nonché un’espressione che rientra comunemente nel linguaggio parlato anche se l’origine di questo modo di dire è molto antica…

La tradizione di usare il termine ‘miele’ si basa sul concetto che questo alimento, ed i suoi derivati, servissero per dare l’energia necessaria ad affrontare le fatiche dei momenti intimi successivi al matrimonio.

Il termine ‘luna’ indica il periodo, della durata di un mese, che tradizionalmente veniva passato subito dopo la celebrazione del rito.

Già nell’antica Babilonia si usava consumare una sorta di bevanda (a base di miele) per un mese, i romani usavano miele e vino per rifocillarsi delle fatiche perse nelle notti di passione che seguivano il matrimonio.

Anche in alcune parti della Sicilia si era soliti consumare del miele dopo il rito nuziale.

Perché si dice “luna di miele”?ultima modifica: 2008-06-06T03:30:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share
2 Comments

Add a Comment