Perché si dice: “quando l’asino non vuole bere è inutile che gli fischi”?

Il proverbio in questione ‘quando l’asino non vuole bere è inutile che gli fischi’ credo abbia una versione dialettale quasi in tutta Italia.
Ad esempio, in Calabria viene detto quandu ‘u ciucciu ‘un boli ‘u ‘mbivi ai voddja ca’ ‘nci frischi’.
Detto comunque in qualsiasi dialetto si voglia, il risultato è sempre lo stesso…

Questa espressione viene usata nei confronti di una persona svogliata che non vuole compiere una data azione.
Proprio per questo è inutile che venga sollecitata con richiami e ‘fischi’ perché comunque non la compirà!
La correlazione di questo proverbio è strettamente legata al carattere dell’animale in questione che risulta essere cocciuto oltre ogni limite.

Perché si dice: “quando l’asino non vuole bere è inutile che gli fischi”?ultima modifica: 2009-06-14T11:15:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share
One Comment

Add a Comment