Perché si parla del razzismo di Hitler?

Adolf Hitler, cancelliere del Reich, è nato in territorio austriaco – precisamente a Braunau am Inn – il 20 aprile 1889; divenne ‘Fuhrer‘ tedesco nel 1934 e portò avanti le idee del nazional-socialismo e del nazismo.

Fondò il Partito Nazista, divenne alleato del Giappone e dell’Italia formano il famoso Asse Roma – Tokyo – Berlino; morirà suicida nel 1945 – al termine della Seconda Guerra mondiale  il 30 aprile, a seguito della pesante sconfitta della Germania per mano delle truppe Alleate e Sovietiche…

L’antisemitismo profondo di Hitler è alla base di tutta la politica da lui condotta poiché riteneva che la razza germanica fosse superiore alle altre.

Da tale convinzione ne deriva il fatto che questa avesse il diritto di prevalere e comandare su tutte le altre ritenute, perciò, inferiori.

Sulla base delle idee di Adolf Hitler verranno perseguitati gli ebrei, circa 5 milioni, che vivevano nei territori europei occupati dalle truppe naziste.

Perché si parla del razzismo di Hitler?ultima modifica: 2008-09-04T15:10:00+02:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share
3 Comments

Add a Comment