Perché “chi si accontenta gode”?

Come non dare ragione a chi introdusse un proverbio come quello che recita ‘chi si accontenta, gode’?
In un’epoca di consumismo è forse un tantino dimenticata questa espressione ma bisognerebbe sempre tenere a mente ciò che ci viene impartito dai vecchi proverbi…

In italiano si suole far ricorso a questa famosa frase quando vogliamo far capire a qualcuno che l’essere avidi, il volere sempre qualcosa in più di ciò che si possiede, il non fermarsi mai a godere delle cose (o delle persone) che ci circondano, sono cose che non ci renderanno mai felici.
Infatti, solo chi si accontenta di ciò che ha, non bramanbo sempre qualcosa di più, potrà godere di quello che è a sua disposizione.

Perché “chi si accontenta gode”?ultima modifica: 2009-12-29T16:20:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment