Riassunti Promessi sposi – quinto capitolo

I Promessi Sposi – riassunto capitolo 5.

Alessandro Manzoni apre il quinto capitolo de I Promessi sposi con padre Cristoforo che, venuto a conoscenza della drammatica situazione che si era venuta a creare nella famiglia di Lucia, riflette sul da farsi. Decise quindi che si sarebbe recato da don Rodrigo per chiedergli di desistere dal suo infame proposito.
Il frate, dopo aver invitato Lucia ad aver fede in Dio, si diresse verso il palazzo del signorotto…

Un convito.

Qui era in corso un convito al quale partecipavano il podestà, il conte Attilio – cugino di don Rodrigo – con il quale quest’ultimo aveva fatto la famosa scommessa riguardante Lucia, il dottore Azzeccagarbugli ed altri convitati non nominati.
Il frate venne accolto da don Rodrigo con falsa cordialità, venne invitato a sedere al tavolo da pranzo e a fornire, suo malgrado, il proprio parere su una questione di cavalleria sulla quale stavano disputando i commensali.

La carestia e la politica.

Le discussioni continuarono su una questione politica e sulla carestia.
A questo punto don Rodrigo fu costretto a non rimandare oltre l’incontro a quattr’occhi con il frate per cui lo guidò verso la sala attigua.

 

Riassunti Promessi sposi – quinto capitoloultima modifica: 2011-01-28T17:40:00+01:00da overflow975
Reposta per primo quest’articolo
Share

Add a Comment